23 voli in 59 giorni. Una parola, bellezza.

Del mare.

Capraia 2

Isola di Capraia, Toscana

Di un pranzo a piedi nudi in un villaggio berbero.

Villaggio Said Tiout – Marocco

Della natura incontaminata, quella che scopri per caso e respiri con gli occhi.

Barsento Puglia

Barsento, Puglia

Del non urlato.

Di una quotidianità perfetta nella sua semplicità, di un appuntamento a base di acqua e mandorle zuccherate.

Essaouira

Dei posti di cui forse non pubblicherai mai una foto per far sì che restino tuoi e di pochi altri.

Delle mani stanche fuori ma vive dentro.

Rutigliano

Rutigliano, Puglia
Maestro Antonio Samarelli, terracottaio.

Di chi ti si racconta.

Dell’onda perfetta.

Mirleft

Mirleft – Marocco

Degli incontri inaspettati, che ti fanno riflettere sul caso e sulla fortuna.

Del buon cibo, quello che ti regala momenti mistici e trascendentali.

Puglia

Putignano, Puglia
Tommaso Romanazzi, Agriturismo La Conea

Di una ricciola affumicata, un sarago alla brace, un bicchiere di vino e una torta fatta in casa. A fare da contorno, ancora una volta, il mare.

Del buon vino.

Del ‘silenzio che parla’ della domenica mattina, quello che ti racconta solo ciò che vuoi ascoltare.

Altamura

Altamura, Puglia

Del regalo perfetto nel momento perfetto, una birra “illegale” che accompagna una lunga strada.

Di un tramonto che tinge tutto di rosa.

 Taoufrate

Taoufrate – Marocco

Di una colazione fatta in casa, con amore.

Della solitudine, quella sana che accompagna la ricerca della pace.

Mirleft

Mirleft – Marocco

Del dare per il puro gusto di darsi, senza chiedere nulla in cambio.

Dei centri storici, delle porte socchiuse e della pasta fatta in casa.

San Martino in Pensilis

San Martino in Pensilis – Molise

Del deserto.

Deserto Marocco

Strada per Sidi Ifni – Marocco

Della famiglia, quella che è sempre a casa ad aspettarti, quella che ti scegli, quella che ti accoglie e ti fa sentire bene a centinaia di km dalla prima.

Dei fiori.

Lezha

Lezha – Albania

Dell’arte.

Conversano

Conversano, Puglia
Cattedrale

Del fascino della malinconia.

Bratislava

Bratislava – Slovacchia

Di chi ha lo sguardo sereno perché lo è davvero.

Di chi sorride, sempre e comunque.

Del bello, quello sfrontato e sfacciato, perfetto.

Venezia

Venezia

23 voli in 59 giorni per capire che imbattersi nella bellezza, qualsiasi essa sia, è una fortuna così grande da sfociare nell’onore. E di qui il pensiero che, forse, dovremmo dedicarle ogni giorno un minuto del nostro tempo. D’altronde, è una cosa semplice, lo diceva anche Maugham “La bellezza è estasi; è semplice come il desiderio del cibo. Non si può dire altro sostanzialmente”.

 

Photo credit Roberta Longo

  1. Della bellezza che una ha negli occhi e nella mente, e che fa da filtro per vedere il mondo di fuori e da anima a cose che anima non hanno.
    La vera bellezza è nel tuo cuore, splendida principessa, che mentre cammini sembri distratta, che scrivi e sembra che non guardi.
    E poi metti fuori il tesoro delle emozioni che hai accumulato.
    Che brava che sei.
    Ti abbraccio
    Anna

    • Roberta Longo says:

      Il fatto che “mi leggi” già mi riempie di felicità, il fatto che “mi rileggi” non ti sto neanche a dire… GRAZIE con tutto il cuore criceto curioso (o era la Vero?? O ero io??) <3

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>