piatti tipici giapponesi

Da diversi anni la tradizione gastronomica nipponica si è fatta strada anche nel nostro Paese e sono in aumento gli appassionati di sushi, ramen, e udon, piatti tipici giapponesi che oggi è più facile assaggiare anche senza fare un viaggio in Giappone. La cucina tradizionale nipponica, chiamata Washoku, è stata inoltre dichiarata Patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco, una ragione in più per scoprirne le peculiarità e magari sapere cosa ordinare in un ristorante giapponese.

Cose da sapere sulla cucina tipica giapponese

Non tutti sono a conoscenza del fatto che la cucina giapponese è ritenuta la più equilibrata e salutare al mondo: il merito è della presenza del pesce fresco in molti piatti e dell’impiego di verdure, radici e tè verde, ingredienti essenziali, peraltro, per la prevenzione dei tumori. Scopriamo quali sono i piatti tipici giapponesi più conosciuti e gustosi, consigliati sia a chi non ha mai mangiato giapponese, sia agli appassionati del Sol Levante.

Prima di tutto occorre sapere che in questa tradizione gastronomica non c’è differenza fra primo, secondo e contorno, perciò a tavola i piatti possono essere consumati senza un ordine preciso. Si pensa che il pesce crudo sia un ingrediente onnipresente nei piatti del Lontano Oriente, ma in realtà non è così: esistono piatti a base di carne, verdura e soprattutto riso.

Sushi e sashimi

Il termine sushi si riferisce a un’ampia varietà di cibi preparati con riso e pesce: la differenza consiste nel ripieno, nelle guarnizioni, nei condimenti e nel modo in cui sono assortiti nella preparazione.

I più celebri tipi di sushi sono il maki (che significa “arrotolato”), una polpettina di riso con del pesce avvolto nel nori (un foglio di alga), e il nigiri (sushi arrotolato a mano), una polpettina di riso con pesce e wasabi (una salsa usata in molti piatti tipici).

Il sashimi è pesce crudo senza riso, tagliato in fette molto sottili, da gustare con salsa di soia. I tipi di pesce preparati in questo modo sono in genere salmone, gamberi, tonno, polpo, sgombro e calamari.

piatti tipici giapponesi

Ramen

Il ramen è un altro dei piatti tipici giapponesi di cui esistono centinaia di varianti, in pratica si tratta di un tipo di pasta (tagliatelle di tipo cinese di frumento), cucinata in brodo di carne o pesce, condito con salsa di soia o miso e guarnito con maiale affettato e alghe marine secche. Pensate che esistono ristoranti in Giappone specializzati in piatti di ramen, dunque c’è l’imbarazzo della scelta per questa saporita specialità nipponica.

piatti tipici giapponesi

Udon

Gli udon sono dei noodles serviti con zuppa, un piatto semplice e nutriente che è possibile cucinare caldo o freddo e accompagnare con differenti tipi di contorni.

Il tempura udon, ad esempio, è una variante arricchita da gamberi fritti in una pastella di riso, acqua e uova.

Udon-Tempura

Sakè

Il sakè è la bevanda tipica giapponese, ottenuta da alcol e il liquido derivato dalla fermentazione del riso, ideale per accompagnare il sashimi e altre pietanze tipiche.

I piatti tipici giapponesi presenti in questo post sono consigliati dal team di chef del ristorante giapponese La Dogana Food, il più grande locale del centro Italia dedicato interamente alla cucina orientale.

I piatti tipici del Giappone sono sani, ricchi di sapore e belli da vedere, confermando ancora una volta la teoria che la tradizione culinaria è uno dei modi migliori per conoscere un altro Paese.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>