Scegliere dove trascorrere le vacanze, si sa, è un arduo compito per tutti. Decidere la meta, la compagnia, l’alloggio, cosa fare… Sono davvero molti i fattori che influenzeranno il vostro viaggio ma, con qualche piccolo consiglio e un pizzico di fantasia, potrete rendere le vostre vacanze indimenticabili.
Prendete ad esempio la più grande isola delle Baleari, Maiorca: qui, immersi nel Mediterraneo, potrete realizzare tutti i vostri desideri, che la vostra vacanza sia all’insegna del divertimento o della pace e del relax. Famosa per le estati pazze dei nord europei, ma anche per i suoi territori incontaminati, quest’isola ha davvero molto da offrire e merita di essere visitata in lungo e in largo. Quale modo migliore per farlo, se non noleggiando una barca? Essere liberi di andare dove vi porta il vento, scegliere le migliori spiagge da visitare, le migliori calette, tutto a vostro piacimento.

Maiorca in barca: cosa vedere

Dalla cattedrale di Palma al blu di Platja del Mago

Tappa obbligatoria del vostro viaggio è sicuramente Palma, il capoluogo dell’isola. Attraccando qui avrete la possibilità di visitare luoghi meravigliosi, come la Cattedrale gotica che, vista durante il tramonto, vi lascerà senza fiato: i raggi del sole illuminano le possenti mura e i giardini che le circondano, rendendo la Cattedrale una vera e propria opera d’arte. Inoltre a Palma potrete trovare molti ristoranti in cui provare tapas di ogni tipo, ottime paelle e bere sangria a gogo.

Partendo da Plama, potrete fare una piccola sosta a Magaluf, ma che sia breve sul serio, soprattutto se siete alla ricerca di pace e relax, perché qui la tranquillità la troverete solo nelle prime ore del mattino, quando la maggior parte dei turisti è appena rientrata dall’ennesima notte folle, trascorsa tra i bar e le discoteche che pullulano in questa località.

Dirigendovi a sud ovest troverete una delle cale più belle di Maiorca, Platja del Mago, caratterizzata da rocce frastagliate, una vegetazione rigogliosa e un’acqua di un blu indescrivibile… Insomma la natura qui fa da padrona in tutti i sensi, anche perché è una delle spiagge più famosa tra i nudisti. Concedetevi una pausa in questo paradiso terrestre, ne vale davvero la pena.

maiorca-platja-del-mago

Il selvaggio nord

Tutta la zona occidentale dell’isola, meglio nota come Sierra di Tramontana, è caratterizzata da un paesaggio che alterna montagne e grandi spiagge, fino ad arrivare all’estremità nord dell’isola, Cap Formentor: rimarrete affascinati dalla maestosità di queste montagne viste dal mare, anche se la caratteristica di questa zona sono i mirador, quindi, se avete tempo, vi consiglio di ormeggiare al porto di Pollença e noleggiare un’auto per qualche ora per poter ammirare la bellezza di questi luoghi dall’alto.

Non molto distante c’è la Platja de Formentor, dove la vegetazione arriva fino al mare, la spiaggia è sabbiosa e lunga circa 2 chilometri e il mare è particolarmente trasparente: armatevi di maschera e pinne e immergetevi in questo fondale dalla flora e fauna variopinte. Costeggiando il nord dell’isola troverete Alcudia, le cui insenature sono caratterizzate da una natura incontaminata, come quella della cala di Coll Baix, dove vi consiglio di ormeggiare non molto vicino alla spiaggia, a causa del fondale molto basso e roccioso.

Infine, dopo aver toccato punti come Porto Cristo, in cui troverete le grotte del Drach che racchiudono al loro interno un lago sotterraneo, potrete dirigervi verso il sud di Maiorca, il cui litorale ha conservato al meglio le proprie condizioni naturali. Una tappa imprescindibile è la spiaggia di Es Trenc, una delle migliori di Maiorca, non urbanizzata, con una vegetazione mozzafiato e acque cristalline che ricordano quelle dei Caraibi.

maiorca-es-trenc

Maiorca è sicuramente la destinazione ideale se cercate un connubio tra divertimento e relax, i suoi abitanti, i suoi colori, la sua vegetazione e le sue spiagge lasceranno un ricordo indelebile nell’album delle vostre vacanze.

Scritto da Sara Quagliarello

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>