Estate 2017. Cosa fare? Innanzitutto, non infelicitare la vita altrui con la domanda “dove vai di bello questa estate?” Siamo appena sopravvissuti a “cosa fai a Pasquetta?” e ci stiamo preparando con netto anticipo a “cosa fai a Capodanno?”, quindi, almeno Ferragosto, facciamolo passare in sordina.

In questo perenne conflitto identitario, prende ora il sopravvento il mio IO blogger. A richiesta, aiuto. A domanda, rispondo. E sì, è già arrivata la prima mail della stagione con oggetto “Consigli estate 2017: cosa fare e dove andare. AIUTO.” E così, ho deciso stranamente di giocare d’anticipo, di buttare giù delle destinazioni, a mio dire, semplicemente perfette per l’estate 2017.

Destinazioni che seguono il bisogno di non accavallarsi su un rettangolo di sabbia con 588mila persone unte di Monoi e aromatizzate all’insalata di riso, di creare una connessione con il territorio che vada al di là delle interminabili ore trascorse in coda in tangenziale. Estate 2017 in Italia, ma non solo, low cost ed esclusiva.

Estate 2017 al mare

Grecia, Elafonissos

Voglio iniziare da qui. Dal sale e dalla sabbia. Dalle taverne e dall’ouzo. Voglio iniziare da Elafonissos, la mia personale scoperta del 2016. Le isole hanno qualcosa di diverso nell’aria, nei colori e nel carattere di chi la abita; Elafonissos è il porto sicuro, la certezza di spiagge ancora incontaminate e di un mare indescrivibile. L’unica isola toccata durante un viaggio nel Peloponneso in moto. Giornate che scorrono lente tra la spiaggia di Simos e quella di Panaghia Ta Nisia, serate rilassate tra i souvlaki di Trakena.

beach-elafonissos-greece-peloponnese

Portogallo, Algarve

Sono tornata in Portogallo pochissime settimane fa. Sentivo il bisogno di portare a terminare una chiacchierata iniziata con Porto molti anni fa, una stretta di mano fugace che doveva essere approfondita. Quelle che invece ho vissuto e stravissuto sono state le spiagge dell’Algarve, simbolo di cura e attenzione: infinite distese di sabbia dorata, estremamente pulite, estremamente libere. Oceano, sardine alla griglia, pane tostato e imburrato: ed è subito felicità.

Italia, La Maddalena

Nella mia giovane vita sono approdata in molte isole ma, non finirò mai di dirlo, quella dal mare assolutamente più incredibile è La Maddalena. Voglio sfatare alcuni falsi miti: in primis, La Maddalena non è un’isola ad esclusivo appannaggio di redditi a 9 zeri. Non è Porto Cervo per farla breve. Non è mondana, non è pagliette e lustrini.

Secondo: le spiagge più belle de La Maddalena e della vicinissima Caprera lasciano uno spazio vitale tra un asciugamano e l’altro che in Puglia, sinceramente, possiamo solo sognarci. Alcune cale sono completamente deserte. C’è sempre posto per tutti insomma, è questa l’impressione. L’estate 2017 a La Maddalena potrebbe dividersi tra acqua Smeraldina e il mirto di Tecla, pensateci.

Santa Maria La Maddalena

Estate 2017: cosa fare in Italia?

Marche, Amandola

Scelta insolita penserete. Per chi non si è mai perso nei borghi marchigiani sì, per me assolutamente no. Borghi amati di un amore così puro da impregnare l’aria. Penso ad Amandola: il sapore intenso del tartufo, il velluto dei Monti Sibillini, il buon vino, l’aria frizzante. Ricordi, associazione di idee. Pietra e terra. La consiglio come meta per l’estate 2017 a chi cerca scenari e sapori autentici, lontani dal rumore del turismo di massa, dalla confusione.

Lombardia, Valtellina

Il mio cuore è perennemente combattuto tra sabbia e erba, gigli di mare e margherite, orate e speck. Colpa dei miei genitori, menti diaboliche dell’estate in montagna tra conigli e ruscelli. Il lascito è ormai nel mio dna di pugliese votata alle passeggiate, all’aria che riempie i polmoni, alle serate in felpa. Un’esplosione di colori, profumi e pace assoluta. L’estate 2017 può essere sinonimo di Valtellina, per essere più precisa, può essere sinonimo degli sciatt dell’Osteria del Sole e dei pizzoccheri di Belandin (ne ho parlato nel famoso racconto della Valtellina a febbraio in Converse, in cui trovate indirizzi e altri consigli).

Italia, Pantelleria

Scusate, ancora un’isola, la Perla nera del Mediterraneo: Pantelleria. Un’isola per pochi, selvaggia, estremamente autentica; a metà tra Africa e Europa è capperi, dammusi, roccia e pietra. L’isola del buen retiro, del ritrovato equilibrio, dei pensieri spazzati via dai forti venti, l’isola per chi cerca limpidezza e fondali incredibili. Le più belle spiagge di Pantelleria sono solo uno dei tanti motivi per sceglierla come meta dell’estate 2017.

cala-5-denti-pantelleria

Estate 2017: cosa fare all’estero?

Romania, Transilvania

Andare “oltre la foresta”, scoprire la Transilvania. Cittadine colorate, castelli nascosti nei boschi, vicoli tortuosi, e natura incontaminata. Da Pele a Turda, passando per Brasov e Sighisoara, la Transilvania è la scelta perfetta per un originale on the road, una sorpresa davvero, davvero, incredibile. Che Dracula vi assista.

Georgia

Oriente e Occidente, Asia e Europa, si incontrano in Georgia. Uno spettacolo dal punto di vista naturalistico, ma non solo: accoglie in suggestivi centri storici, incanta con le tradizioni, conquista con la schiettezza di una terra rimasta sempre fedele a se stessa. Ai confini con Azerbaigian l’incredibile complesso monastico David Gareja, in parte scavato nella roccia e situato sulle pendici semidesertiche del monte Garej, meriterebbe da solo l’intero viaggio.

Estate 2017 cosa fare

8 idee, 8 destinazioni per l’estate 2017. Vi tocca scegliere e aspettare fiduciosi nuove ed emozionanti dritte per Capodanno 2018.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>