Poggioreale

Poggioreale Vecchia
ph mareterrasole.it

Non c’è due senza tre, torno in Sicilia. Esattamente torno dai cannoli, dalle arancine al ragù, dalle panelle e dalle granite, ovvero, gli ingredienti per ritornare a casa con il cuore pieno di gioia e 30 kg in più. Quando ero ancora negli “enti” ho sguazzato nel mare di San Vito Lo Capo e mangiato pesce spada a colazione, pranzo e cena; negli “enta” ho visto l’eruzione dello Stromboli dal mare e tutte e sette le Isole Eolie. Non mi pare poco, ma questa volta torno per scoprire la parte “aspra dei carrettieri e del buon vino” giusto per citare l’unico rappresentante siciliano della mia famiglia.

Mi sposterò nell’Alto Belice, tra Palermo e Trapani, tra campi e riserve naturali, tra la città di Tornatore e quella di Cielo d’Alcamo, tra nespole e vastedda.

Bagheria

Bagheria
ph Gabriella Alù

Quasi una settimana in terra sicula per Rural Pride, un progetto di promozione del territorio rurale che ho sposato appieno già da qualche mese. Orientato alla promozione di realtà responsabili e sostenibili, Rural Pride si propone di riscoprire e far conoscere, attraverso una comunicazione innovativa, tradizioni e tipicità di incantevoli destinazioni votate all’agricoltura e all’allevamento. Nel sito trovate tutte le info sul progetto, il team e la squadra al femminile di blogger di cui faccio parte.

A chi vorrà accompagnarmi in diretta consiglio di seguire gli hashtag #RuralPride e #RuralSicilia, chi vorrà un itinerario bello e pronto con l’indicazione di paesi, agriturismi e tipicità locali dovrà aspettare il mio ritorno! E con le foto di questo post vi anticipo alcuni dei miei passi…

Salemi

Salemi
ph Aurelio Candido

Piana degli Albanesi

Piana degli Albanesi
ph Mario Messina

Ficuzza

Ficuzza
ph Mimmo Valenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>