Viaggiare in Svezia restituisce la speranza in un mondo migliore. 10 idee ecosostenibili tra indigeni, eremi nella foresta e pittoreschi villaggi di pescatori. 

Hanno l’aurora boreale, il sole di mezzanotte, i köttbullar, i biondi dei miei sogni e, da oggi, hanno anche un proprio numero di telefono. +46 771 793 336: questo “Il Numero svedese” inaugurato per collegare viaggiatori-potenziali turisti-curiosi di tutto il mondo con i residenti che hann0 aderito alla campagna. Hai deciso di organizzare un viaggio in Svezia? Vuoi delineare l’itinerario migliore? Cerchi consigli sinceri , autentici, da vero insider? Alza la cornetta, il popolo svedese è lì che ti aspetta.

Viaggiare in Svezia restituisce la speranza in un mondo migliore, questo è certo. Sostenibilità, ecoturismo e turismo responsabile sono promossi, garantiti e incentivati da una serie di attività ed escursioni rispettose dell’ambiente, delle popolazioni e della cultura locale. Ecco una selezione di Esperienze, davvero con la e maiuscola e interamente votate al green, peraltro quasi tutte certificate da Nature’s Best, il primo marchio ecologico europeo che garantisce la qualità di circa 223 proposte e attività organizzate in tutto il Paese da 80 tour operator eco certificati. 

Viaggiare in Svezia: 10 idee ecosostenibili

Viaggiare in Svezia con gli indigeni Sámi 

Un eco tour in Svezia non può che partire con una visita ai Sámipopolazione indigena di Sápmi (la terra dei Sami) che vive da millenni al Circolo Polare Artico nel rispetto dell’ambiente. Passare del tempo con i Sámi e condividere la loro filosofia è possibile alloggiando al piccolo centro Nutti Sami Siida e partecipando alle ecoescursioni con una guida locale. Il centro ha sede nella taiga a Jukkasjärvi e offre un gruppo di accoglienti cottage sulle rive del fiume Torne, circondati dalla foresta: qui troverete solo silenzio, tranquillità e una settantina di renne che si aggirano beatamente nei recinti vicino alle casette. La sera, la padrona di casa prepara a vista e serve la cena a base di prodotti a km zero, accompagnandola con racconti e storie sul cibo e la cultura sami.

Dormire in Svezia: eremo nella foresta, lodge ecologico o ritiro sugli alberi?  

La natura esiste in tutto all’Urnatur. Accanto alla piccola fattoria, i proprietari accolgono gli ospiti in un eremo nella foresta, un lodge ecologico o un ritiro sugli alberi. Durante un viaggio in Svezia è il posto perfetto in cui rilassarsi, ricaricarsi, riflettere e immergersi completamente nella natura della foresta a sud di Ödeshög, sulla sponda orientale del grande lago Vättern. Il pluripremiato resort include cabine, case sugli alberi ed altre tipologie uniche di alloggio insieme a spazi comuni.

Everts Sjöbod: la Svezia dei villaggi di pescatori e dei safari alle ostriche

Everts Sjöbod è un pittoresco paesino di pescatori a nord di Göteborg, tappa imperdibile di un viaggio in Svezia. Qui ad attendervi troverete i fratelli Lars e Per Karlsson: con loro è possibile navigare nell’incantevole arcipelago del Bohuslän alla ricerca dei punti migliori per le nasse di astici o partecipare ad un safari alle ostricheovviamente – questa la parte che più amo – il pescato viene consumato seduta stante. Viaggiare in Svezia durante la stagione della pesca delle astici è possibile dal primo lunedì dopo il 20 settembre alla fine di dicembre. 

Dormire in una capanna immersa nella foresta

Il pluripremiato ostello più primitivo della Svezia, il Kolarbyn Eco-lodge, si trova a circa 2 ore da Stoccolma, nel Bergslagen, un’area rinomata per l’alta densità di taiga e laghi. La struttura ospita 12 capanne immerse nella foresta con dei letti grezzi, coperte di pelle di pecora e un camino in cui bruciare la legna che si riesce a procurare; non ci sono né elettricità né acqua corrente. Ognuno prepara la propria cena, spesso un trionfo di funghi e bacche. Tra le attività proposte, safari all’alce ed escursioni notturne accompagnate dall’ululato dei lupi.

In zattera sul fiume più lungo della Svezia

Scivolare placidamente sulle acque di un fiume, avvistare le alci e dormire in tenda su una zattera: il fiume in questione è il Klarälven, il più lungo della Svezia (500 km), l’avventura invece è organizzata da Vildmark i Värmland nella provincia del Värmland, famosa per la sua natura spettacolare.

Dormire sotto zero all’ICEHOTEL

Nel piccolo villaggio di Jukkasjärvi, 200 km a nord del Circolo Polare Artico, da oltre 25 anni viene ricostruito l’albergo artistico di ghiaccio per antonomasia: l’ICEHOTEL. Tutti gli inverni prelevano i blocchi di ghiaccio giganti dalle acque cristalline del fiume Torne per creare il più grande hotel costruito di neve e ghiaccio al mondo. Dal 2008 l’ICEHOTEL usa solo energia che proviene da fonti rinnovabili. Per l’inverno 2016/2017 l’ICEHOTEL realizzerà una struttura di 1200 mq di complemento all’albergo invernale pensata per essere usufruita tutto l’anno con spazi per il bar, la mostra di sculture ghiaccio e suite per il pernottamento. Gli impianti ad energia solare, che si avvarranno dei 100 giorni estivi in cui il sole non tramonta mai, consentiranno al visitatore di vivere un’esperienza di ghiaccio permanente. ICEHOTEL è aperto da dicembre ad aprile, poi in primavera l’intero albergo si scioglie tornando così al fiume Torne. Esperienza imprescindibile durante il vostro viaggio in Svezia.

cosa-fare-in-svezia

Dormire nella Lapponia svedese a 5 metri metri da terra 

Un disco volante sospeso a 5 metri da terra: questo è uno degli alloggi del Tree Hotel, a Harads, nella Lapponia svedese. Le sei casette, disegnate da architetti famosi, sono tutte appese in sicurezza ai pini offrendo una vista mozzafiato della valle nella foresta e del vicino fiume Lule. Viaggiare in Svezia nel rispetto dell’ambiente in questo caso porta sì a rinunciare a qualche lusso moderno, ma dall’alto di questi ‘nidi’ di design scandinavo, sinceramente si può proprio fare a meno di tutto. Nei dintorni, a seconda della stagione, si possono praticare sleddog, pesca, kayak ed escursioni per vedere l’aurora boreale.

In Svezia tra bicicletta e kayak sulla Costa occidentale

Slussen Pensionat è una piccola pensione piena di charme sulle rive dell’isola di Orust, distintasi nel corso degli anni per una gestione attenta alla sostenibilità; l’organizzazione Swedish Welcome, che certifica alloggi ed esperienze sostenibili in Svezia, ha conferito a Slussen Pensionat unico caso nel contesto dell’ospitalità svedese, il rating di “eccezionale”. I proprietari organizzano dei pacchetti ciclistici tra cui il “Da costa a costa”, tre giorni alla scoperta di paesaggi stupendi sia sul lungomare che nell’entroterra dell’isola, o il pacchetto “kayak” perfetto per chi vuole scoprire le gioie di un viaggio in Svezia pagaiando tra le isole nelle acque considerate tra le migliori in Europa per gli amanti di questo sport: un’esperienza ecosostenibile a 100%.

Scoprire la fauna selvaggia attorno a Stoccolma

Viaggiare in Svezia alla ricerca di alci, cervi e cinghiali, è il sogno di molti. In realtà, per avvistarli basta spostarsi a meno di 30 minuti dal centro di Stoccolma: le guide di Stockholm Outback organizzano escursioni serali di 3 ore nella splendida natura attorno alla capitale con l’obiettivo principale di vedere gli animali selvatici. È un’ottima occasione per fare una piacevole passeggiata attraverso i boschi con una pausa caffè su un bellissimo lago. A Stoccolma si trova il primo parco nazionale urbano al mondo, chiamato Ekoparken, con una superficie di 27km2 di cui 8 km2 acquatici. Magari siete in zona e vi state giusto appunto chiedendo dove fare colazione o dove assaggiare degli ottimi köttbullar: bene, ecco dove mangiare a Stoccolma da colazione a cena, 11 locali testati personalmente che vi consiglio di provare.

Divertirsi consapevolmente al festival musicale Way out West

Il grande festival musicale Way out West di Göteborg è molto apprezzato per la sua predisposizione verso nuovi artisti e per il suo grande impegno nei confronti dell’ambiente. Il festival si svolge nel parco preferito dagli abitanti di Göteborg, Slottsskogen, che comprende enormi prati, piccole colline, una foresta e pascoli chiusi. Fin dalla sua istituzione, Way Out West ha ottenuto la certificazione ambientale dal Comune di Göteborg per l’attenzione dedicata ad alcuni aspetti importanti come la gestione e il riciclaggio dei rifiuti, il consumo di risorse e di energia verde. Inoltre tutto il cibo servito è vegetariano. Il perfetto connubio di sostenibilità e divertimento durante un viaggio in Svezia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>